BIOGRAFIA

Massimo Pennacchini è un artista che ha avuto l’onestà di intraprendere quel difficile cammino che conduce alla pittura figurativa contemporanea, ambito in cui è possibile soppesare e valutare, nel bene e nel male, i criteri di competenza e abilità artistica . Nel 1998 è selezionato dalla DINERS CLUB ITALIA per illustrare il calendario aziendale; nello stesso anno è chiamato a rappresentare l‘Italia nella città di Offenbach (D) nella mostra internazionale "Galerie in turm". La vera e propria consacrazione nel mondo dell’arte contemporanea è riconosciuta dal programma “Alitalia per l’Arte” che propone  in tutto il mondo artisti selezionati a testimoniare la cultura italiana negli aeroporti internazionali italiani ed esteri.
   Nel  2002  presso l’aeroporto Malpensa di Milano, e nel 2003 presso il Leonardo da Vinci di Roma e l ‘aeroporto Marco Polo di Venezia.
   Nel 2005 le sue opere vengono installate presso  le sale VIP del J.F. Kennedy Airport di New York. 
Pubblica la sua prima monografia , voluta e curata dal prof. Massimo Duranti , un volume , dove in collaborazione con altri critici viene illustrato il percorso artistico dell ‘ultimo decennio . Nel 2006 viene selezionato dall ‘Associazione Italiana per la Cultura, promotrice di talenti meritevoli di un palcoscenico internazionale e partecipa a numerose iniziative , quali SMERALDARTE e PAF , con testi corredati dalla collaborazione del prof. Angelo Calabrese.
   Il tema del “tango”, così ricco di stimoli creativi e con un vissuto di una tale forza, ha segnato senza dubbio gran parte della sua produzione e ha fatto sì da essere soprannominato” Il pittore del tango”. Integrazione razziale ,comunicazione, passione ,sensualità sono pedine importanti del suo percorso artistico. Dopo l’incontro con il più grande ballerino di tango argentino  al mondo, Miguel Angel Zotto , nasce un sodalizio che lo vede esporre nei maggiori teatri del mondo proprio in collaborazione con il grande artista , quindi  nel 2008 si esibisce rispettivamente al City Center di  New York , al Peacock Theatre di Londra e  il Teatro Astalia di Buenos Aires.  Numerose opere vengono  installate permanentemente presso l’ open Space di M.A.Z . in Buenos Aires. Nel frattempo partecipa a numerose fiere d’arte sia in Italia che all ‘estero.
  Nel 2009 , galleria La Meridiana di Pietrasanta .  Dal 2010 al 2013 Kostanz (D) lago di Costanza ospita Pennacchini in una esposizione dedicata ad una esigua schiera di artisti italiani contemporanei, le opere vengono installate presso la Burgersaal nell’ evento “Italianische Gegenwartskunst “.
Nel 2010 presso Palazzo Valentini, sede della provincia di Roma, una personale sul Tango argentino con un testo del prof. Paolo Levi  che illustra l’abilità pittorica dell ‘artista nel descrivere le debolezze e le virtù umane nella metafora del tango. E ‘ inserito nel Catalogo d ‘Arte Moderna della Mondadori  nei primi 32 artisti italiani che si sono distinti nell ‘anno per la loro attività artistica. Nel maggio 2011 vola a Hangzhou (Cina) per rappresentare l’Italia con il progetto “Seguendo il cammino di Marco Polo “, due opere sono esposte permanentemente presso il Museo Arte Contemporanea di Hangzhou . Nel novembre 2011 a Venezia presso la Fondazione Bevilacqua La Masa e aprile 2012 Hangzhou (Cina)  ospitano opere selezionate in altrettante mostre .Nel 2012 è invitato dal prof. Angelo Calabrese a esporre presso il Museo della Rocca di Umbertide, il catalogo raffigura in copertina l’opera dell’‘artista dedicata al “ Ratto d’Europa “.
Nel 2014 espone a Roma presso Il Chiostro del Bramante .
2015 a  Palazzo Sforza Cesarini di Genzano e Palazzo Ruspoli  di Nemi
2016 presso la galleria SpaziArti di Milano e in estate sotto il patrocinio del Consorzio del Comprensorio di Porto Rotondo espone la linea “SAILING” , una raccolta di opere dedicate al mondo della vela e delle regate . A novembre partecipa Fiera d ‘Arte di Bergamo, a febbraio 2017 alla Fiera di Genova .
  Numerose sono le recensioni che lo riguardano, fra tutte, citiamo” FIRMA”, “CHARM”, ”ARTE”, “Art&trA” “EVENTI CULTURALI” “ EFFETTO  ARTE “  “ ARTE IN “e riviste di stampo internazionale. Le opere di Pennacchini sono presenti in numerose collezioni private e pubbliche, in Italia come  in Germania, Francia, Inghilterra, Svizzera, Stati Uniti d’America, Sud Africa, Brasile, Argentina e Russia.

 

BIOGRAPHY

Massimo Pennacchini is an artist who had the honesty to take the difficult path that leads to the contemporary figurative painting, a field in which you can weigh and evaluate, for better or for worse, the criteria of  competence and artistry. In 1998 he was selected by the DINERS CLUB ITALY to illustrate the company calendar; in the same year he is called to represent the ‘Italy in the city of Offenbach (D) in the international exhibition “Galerie in turm”. The real consecration in the contemporay art world is recognized by the program “Alitalia per l’Arte” that offers worldwide artist selected to witness the Italian culture at international airports italian and foreign. In 2002 at the Malpensa airport in Milan, and in 2003 at the Leonardo da Vinci of Rome and ‘Marco Polo Airport in Venice. In 2005 his works Polo Airport in Venice. In 2005 his work were installed in the VIP lounges of JF Kennedy Airport in New York. The theme of the “tango”, so full of creative stimuli and a life of such a force, it scored no doubt much of its production and has meant to be nicknamed “The painter of the Tango”. Racial integration, communication, passion, sensuality are key players of his artistic career. After meeting with the greatest dancer of Argentine tango in the world, Miguel Angel Zotto, was born a partnership that sees expose in the major theaters of the world in its collaboration with the great artist, then in 2008 he performed respectively at City Center in New York, at the Peacock Theatre in London and the Teatro Astalia of Buenos Aires. Many works are installed permanently at the ’Open space of MAZ. in Buenos Aires. Meanwhile he participated in numerous art fairs in Italy and all ‘foreign.
In 2009, the gallery La Meridiana di Pietrasanta. From 2010 to 2013 Konstanz (D) Lake Constance hosts Pennacchini in an exhibition dedicated to a small group of contemporary Italian artists, the works are installed at Burgersaal in ’event’ italianische Gegenwartskunst. In May 2011, files to Hangzhou (Cina) to represent Italy with the project “Following the path of Marco Polo”, two works are on permanent display at the Museum of Contemporary Art in Hangzhou (China) host selected works in many exhibitions. 

There are many reviews concerning him, among all, we mention “SIGNATURE”, “CHARM”, “ART”, “Art & trA” “CULTURAL EVENTS” “EFFECT ART” “IN ART” and magazines of international style. The works of Pennacchini are in numerous private and public collections, in Italy as in Germany, France, England, Switserland, USA, South Africa, Brazil, Argentina and Russia.

© 2023 by The Painter. Proudly created with Wix.com